Domande riguardanti un ipotetico futuro lavorativo in ambito applicato

Moderatore: Moderatori

Domande riguardanti un ipotetico futuro lavorativo in ambito applicato

Messaggioda Fukusaku il mer 7 set 2016, 20:54

Buongiorno a tutti. E' passato parecchio tempo dall'ultima volta in cui avevo chiesto qualcosa riguardante l'università e l'orientamento; ho fatto una scelta che, essendo voi matematici, potrà sembrare fuori luogo, ma è in linea con una mia idea a lungo termine: mi sono iscritto in economia e finanza, con l'intento di approfondire gli aspetti della matematica utili per la finanza, e sperando, anche per altre applicazioni - se fosse possibile - in futuro. Ora, io vorrei chiedervi delle informazioni riguardanti lo studio della matematica in generale, in relazione a un mestiere in ambito bancario, assicurativo, e più di così non saprei specificare se non aggiungendo il settore attuariale, in generale.
Dunque devo precisare che il mio corso di laurea prevede alcuni esami di carattere matematico, ma si limitano ad aspetti generali, infatti io non ho mai fatto analisi numerica, ricerca operativa, analisi 1,2, algebra, geometria..... insomma, esami che solitamente si fanno o in ingegneria o in un corso di laurea ad indirizzo matematico, puro o applicato; materie che, a detta del mio professore di matematica finanziaria, sono utili per poter proseguire e sperare di poter lavorare negli ambiti precedentemente nominati o semplicemente, per lavorare con la matematica applicata in ambito economico. Secondo il mio professore se proseguo e cerco di formarmi studiando materie come quelle nominate in precedenza, potrei approfondire il discorso del settore attuariale e matematico applicato. Il mio voler approfondire questo discorso è relativo al fatto che a me sinceramente non convincono tanto questi discorsi in cui si fa presente quali percorsi di studio si possono intraprendere per poter riuscire a lavorare in un determinato settore; mi spiego meglio: sono del parere che la formazione avvenga con lo studio di determinate materie, che poi nella vita lavorativa vengono utilizzate a seconda del tipo di posizione che si ricopre e della carriera che si intraprende, attraverso meccanismi che possono essere relativi a tutto, fuorché a un percorso di studi ben strutturato secondo regole d'ateneo, che passa in secondo piano, rispetto alle proprie abilità mentali, che diventano la "centralina" per poter poi utilizzare le conoscenze acquisite, ragion per cui secondo me è meglio che siano per quanto possibile "a tutto tondo".
Al di là di questo discorso che io faccio umilmente e chiedo che sia confermato o smentito da voi, persone con più esperienza e cervello di me, vorrei sapere, secondo voi, che tipo di formazione io potrei cercare di perseguire, - con o senza percorsi di studi già preparati - per poter lavorare nell'ambito della matematica applicata, senza specificare tanto, perché ho dei dubbi; per farvi capire, io vorrei approfondire quelle discipline che in linea di massima dovrebbero permettermi di lavorare con modelli matematici utili a qualcosa - chiedo a voi di delucidarmi su possibili mestieri, tenendo conto che personalmente ritengo di essere un tipo più attratto dalla pratica che dalla teoria, e a cui piace economizzare, rendere ottimo, in relazione alle possibili soluzioni - ed eventualmente su cosa potrebbe convenire fare secondo voi, sapendo che devo iniziare il terzo anno, prevedo un anno di fuoricorso - a meno che non riesca a risolvere un po' la situazione - e che non posso lasciare l'attuale corso di laurea perché perderei troppo tempo, insieme al fatto che mi piace nel suo insieme, per ora.
Scusate il lungo messaggio, spero mi sia spiegato, anche se è un discorso abbastanza ampio, forse troppo anticipato vista la mia età. - 20, tra qualche mese 21 -
Grazie
Saluti a tutti
P.S. Vorrei specificare che, per ora, gli esami di natura statistico- matematica, sono andati abbastanza bene, e che il ritardo è dovuto ad altre materie; detto solo per evitare di pensare a una strada da seguire con delle competenze che forse tarderebbero troppo ad essere acquisite.
Fukusaku
 
Messaggi: 16
Iscritto il: dom 23 gen 2011, 14:27

Torna a Orientamento per l'università

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron