Il misterioso tripode della QFT

Re: Il misterioso tripode della QFT

Messaggioda Domenico422 il mar 7 mag 2013, 19:15

Super-grazie!IL libro lo comprerò sicuramente.
Ti darei il premio nobel per i messaggi e per la gentilezza :D . :winner_first:
Domenico422
 
Messaggi: 38
Iscritto il: sab 6 apr 2013, 14:56

Re: Il misterioso tripode della QFT

Messaggioda killing_buddha il mer 8 mag 2013, 9:44

Domenico422 ha scritto:Ti darei il premio nobel per i messaggi e per la gentilezza :D . :winner_first:

Comincia sempre cosi', ma do per assodato che prima o poi litigheremo mortalmente (per esempio quando ti diro' che non sai cos'e' una derivata).
- Se incontri il Buddha uccidilo. Devi vivere libero da ogni dogma: se non riesci a uccidere Buddha, come ucciderai il tuo pregiudizio?
- "Peu d'abstraction on éloigne de la géometrie; beaucoup on y ramène"
Avatar utente
killing_buddha
 
Messaggi: 2749
Iscritto il: gio 17 lug 2008, 19:51

Cinema 4D

Messaggioda salvo.tringali il mer 8 mag 2013, 10:30

killing_buddha ha scritto:Comincia sempre cosi', ma do per assodato che prima o poi litigheremo mortalmente [...]

Datemi un attimo: prendo i pop corn.
"Che bella storia", disse l'Alchimista. | Whatever can be encoded by syntax shouldn't be left to semantics. | Homomorphisms are to algebraic structures as seminorms are to ordered structures.
Avatar utente
salvo.tringali
 
Messaggi: 5354
Iscritto il: mar 17 giu 2008, 19:46
Località: Karl-Franzens-Universität, Graz (AT)

Attenzione...

Messaggioda Domenico422 il mer 8 mag 2013, 15:37

Ti sbagli!Si tratta di cose elementari!Non litigheremo mai mortalmente, la derivata in un punto non è altro che il limite del suo rapporto incrementale!
Se c'è una cosa che non capisco sono i diagrammi commutativi tridimensionali, e non so neanche come si possano scrivere in LaTex, quindi,se vuoi spiegami pure questi.
Domenico422
 
Messaggi: 38
Iscritto il: sab 6 apr 2013, 14:56

Re: Attenzione...

Messaggioda hydro il mer 8 mag 2013, 18:08

Domenico422 ha scritto:Ti sbagli!Si tratta di cose elementari!Non litigheremo mai mortalmente, la derivata in un punto non è altro che il limite del suo rapporto incrementale!


Se e' una trollata, e' maledettamente azzeccata.
hydro
 
Messaggi: 435
Iscritto il: mer 1 apr 2009, 9:40

Re: Attenzione...

Messaggioda Feanor il mer 8 mag 2013, 18:24

hydro ha scritto:
Domenico422 ha scritto:Ti sbagli!Si tratta di cose elementari!Non litigheremo mai mortalmente, la derivata in un punto non è altro che il limite del suo rapporto incrementale!


Se e' una trollata, e' maledettamente azzeccata.

+1 (preferite il Mi PIace?)
Feanor
 
Messaggi: 741
Iscritto il: lun 29 set 2008, 20:58

Re: Attenzione...

Messaggioda killing_buddha il mer 8 mag 2013, 18:29

Domenico422 ha scritto:Ti sbagli!Si tratta di cose elementari!Non litigheremo mai mortalmente, la derivata in un punto non è altro che il limite del suo rapporto incrementale!


Appunto, sì.
- Se incontri il Buddha uccidilo. Devi vivere libero da ogni dogma: se non riesci a uccidere Buddha, come ucciderai il tuo pregiudizio?
- "Peu d'abstraction on éloigne de la géometrie; beaucoup on y ramène"
Avatar utente
killing_buddha
 
Messaggi: 2749
Iscritto il: gio 17 lug 2008, 19:51

Re: Attenzione...

Messaggioda fry il mer 8 mag 2013, 20:37

Domenico422 ha scritto:Non litigheremo mai mortalmente, la derivata in un punto non è altro che il limite del suo rapporto incrementale!

Cioè f^\prime(x) = \lim_{h \to 0} (f^\prime(x+h) - f^\prime(x)) / h ? :P
"Hey. They laughed at Louis Armstrong when he said he was gonna go to the moon. Now he's up there, laughing at them."
Avatar utente
fry
 
Messaggi: 1122
Iscritto il: ven 20 giu 2008, 19:06

Messaggioda salvo.tringali il mer 8 mag 2013, 21:10

Che spasso il cinema comico italiano! P.S.: auspico che questa discussione venga splittata da qualche moderatore, e gli OT siano trasferiti altrove.
"Che bella storia", disse l'Alchimista. | Whatever can be encoded by syntax shouldn't be left to semantics. | Homomorphisms are to algebraic structures as seminorms are to ordered structures.
Avatar utente
salvo.tringali
 
Messaggi: 5354
Iscritto il: mar 17 giu 2008, 19:46
Località: Karl-Franzens-Universität, Graz (AT)

Re: Il misterioso tripode della QFT

Messaggioda Domenico422 il gio 9 mag 2013, 17:41

Dai che avete capito!Se volete buttarmi fuori dal forum fate pure!
Siccome le funzioni variano perché la loro variabile indipendente varia, anche il loro rapporto incrementale e la derivata variano e quindi ho scritto del suo solo per questo bizzarro gioco di parole:io ho considerato una funzione come y=\sin(x) e non una qualsiasi funzione y=f(x)!
X Killing_buddha: hai un conto in sospeso con me per via dei diagrammi commutativi tridimensionali: preparati uno dei tuoi messaggi, puoi dire quello che vuoi ma per me risulterai sempre gentile.
Come ha detto salvo qualcuno sposti questi odiosi OT di calcolo differenziale e stupidaggini.
Domenico422
 
Messaggi: 38
Iscritto il: sab 6 apr 2013, 14:56

PrecedenteProssimo

Torna a Meccanica quantistica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron