Funzione di arrotolamento di un cavo su di una forma

Funzione di arrotolamento di un cavo su di una forma

Messaggioda Federmejo_87 il lun 17 gen 2011, 14:54

Funzione di Arrotolamento di un cavo su di una forma
Esprimendo la forma in funzioni polari

Salve a tutti,
propongo a voi questo problema in cui mi sono imbattuto per pura curiosità e ora non riesco a togliermi dalla mente.
Quello che cerco di trovare è molto semplice da esprimere ma per quello che ho visto fin'ora abbastanza complicato da realizzare.....almeno per la mia povera mente da ingegnere..... :D

Ora avendo una funzione che esprime il rapporto tra ?X e ?? come ad esempio la banale ?X=k*??
Immagine

otterrò una forma ovviamente cilindrica.
Immagine


il problema che mi sono posto è il seguente se io volessi il rapporto ?X/?? in funzione di ? o di X non cambia molto??
Immagine

Secondo voi che forma verrebbe fuori? io mi aspetto una forma simil-UOVO...... (ovviamente a me interessa sviluppare il tutto in al massimo ?/2 )

Grazie a chiunque mi risponderà restituendomi finalmente il sonno...... :rotfl:



Per chi volesse sapere praticamente cosa devo fare legga qua......

Voglio realizzare un comando gas non linear....cioè che nella prima parte di apertura sia più delicato mentre nella fase finale sia piu brusco in apertura....ovviamente il cavo che tira rimane lineare....la non linearità voglio darla tramite lo srotolamento del cavetto su di questa forma non cilindrica!!!


Grazie
Federmejo_87
 
Messaggi: 4
Iscritto il: ven 14 gen 2011, 16:03

Violazioni multiple

Messaggioda rrronny il lun 17 gen 2011, 15:30

Caro Federmejo_87, sei invitato a:
1. essere più chiaro nell'esposizione del tuo problema;
2. usare la formattazione \LaTeX per le formule, come da regolamento imposto;
3. evitare il cross-posting: il medesimo messaggio l'hai giù postato qui.
\hline
Detto questo, se un po' ti guardi intorno, noterai che Scienzematematiche non nasce come finestra di aiuto a studenti in difficoltà, ma vorrebbe servire come bacino di attrazione per studenti e appassionati che cooperano a fini di ricerca, pubblica o personale, in campo scientifico (ma, prevalentemente, matematico). I problemi che leggi sono difficili perché inconsueti, la maggior parte delle volte congetture fatte da chi le pone, o controesempi a situazioni altrimenti banali (tutti gli A sono B. C'è un B che non è A? A quali ipotesi minimali tutti gli A sono B?). Giochiamo, quindi, ma con giocattoli abbastanza complessi; rifiutiamo di dare spazio a domande banali e scolastiche non per tracotanza o perché ci sentiamo superiori alla norma, ma proprio perché, riconoscendoci ignoranti, vorremmo esserlo di meno e non accontentarci della pappa pronta che i corsi universitari odierni sono costretti a darci per mancanza di tempo, mezzi e fondi.

Non rifiutiamo di rispondere a domande scolastiche perché esse non meritino di essere soddisfatte: si dice che solo le risposte rischiano di essere stupide, e mai le domande. Rifiutiamo solo perché non siamo noi il luogo cui ti puoi rivolgere per avere, presto e bene, ciò che cerchi; qualunque docente universitario, o qualunque compagno di corso potrà aiutarti, meglio e molto più in fretta di quanto potremmo fare noi.

Fiducioso nel tuo futuro apporto alla crescita di questa comunità, ti saluto e ti invito a restare con noi: non siamo poi tanto male, se impari a prenderci per il verso giusto. :bye:
"Realtà virtuale", "social network", "realtà aumentata"? Io parlerei di "solitudine aumentata", quella che percepisci anche stando in mezzo agli altri, e che occorre della tecnologia per appianarla.
Avatar utente
rrronny
 
Messaggi: 734
Iscritto il: mer 17 giu 2009, 20:51
Località: Pisa


Torna a Meccanica classica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite